Tu sei qui

Patto Educativo

 

 

PATTO EDUCATIVO

(delibera n. 8 del Consiglio d’Istituto del 19/12/2017)

 

 

PREMESSA                                                           

Le scelte, le azioni e le proposte che qualificano l’intervento educativo del nostro Istituto sono finalizzate alla formazione dell’identità della persona attraverso l’acquisizione degli strumenti culturali propri delle discipline in contesti didattici diversificati, che valorizzino gli aspetti sociali-affettivi-relazionali degli allievi. Tali strumenti sviluppano gli ambiti del sapere e del fare, del comunicare e del valutare. Infatti, la maturazione dell’identità e lo sviluppo delle competenze culturali rendono il ragazzo consapevole del suo collocarsi nella società civile come titolare di diritti e soggetto di doveri.

Il funzionamento ordinato e regolare della scuola è premessa necessaria e fondamentale per una civile convivenza tra alunni, docenti, non docenti e genitori. Poiché la scuola è un’istituzione con finalità primariamente educativa, si chiederà si chiede agli alunni che la frequentano di dimostrare in ogni momento della vita scolastica, compostezza, ordine, pulizia, rispetto di tutte le cose e per tutte le persone che in essa lavorano (docenti, ausiliari, Dirigente, personale di segreteria).

L’edificio scolastico appartiene alla collettività, pertanto chi lo utilizza ha il dovere di preservarlo nella struttura e negli arredi. Ciò significa che gli alunni sono responsabili del proprio banco, della propria aula, del materiale didattico contenuto in essa e nella scuola e da loro usato.

Sarà interesse di tutti mantenere l’ambiente pulito e ordinato; non imbrattare i muri, i banchi e le sedie, non gettare carte o altro sui pavimenti, ma utilizzare in modo adeguato gli appositi cestini; tutto questo renderà più agevole e quindi più accurata la manutenzione e la pulizia di tutti gli spazi da parte del personale addetto.

Gli impegni della scuola.

Nell’elaborare l’offerta formativa dell’Istituto, la scuola si impegna a :

  • rispondere ai bisogni formativi degli studenti e delle studentesse tenendo conto delle loro differenze culturali, delle attitudini personali e dei differenti stili di apprendimento;
  • garantire agli studenti e alle studentesse il raggiungimento degli obiettivi minimi previsti dalle Indicazioni Nazionali;
  • supportare gli alunni e le alunne in difficoltà, valorizzare le eccellenze;
  • agire coerentemente al Piano dell’Offerta Formativa, anche attraverso un aggiornamento continuo che renda più efficace la propria professionalità;
  • calibrare i carichi cognitivi durante l’orario scolastico e nei compiti a casa.

La scuola si impegna altresì a  creare  un “clima scolastico positivo” che favorisca :

  • la relazione efficace tra il personale della scuola, tra gli studenti , tra studenti ed operatori della scuola, tra famiglia e operatori della scuola;
  • l ’integrazione e l’inclusione di tutti gli studenti e le studentesse specie se con diversità culturali o diversa abilità;
  • i comportamenti ispirati alla partecipazione solidale, al senso di cittadinanza, alla sana competizione;
  •  motivare ciascun alunno e il gruppo classe allo studio individuale e collettivo;
  • promuovere l’impegno personale e collettivo.

La scuola favorisce la costante comunicazione con le famiglie, informandole sull’andamento scolastico dei loro figli, anche per rimuovere eventuali cause di disagio, demotivazione, scarso impegno.

Si impegna a fare rispettare le norme di comportamento, i regolamenti ed i  divieti, prendendo adeguati provvedimenti disciplinari in caso di infrazioni.

Diritti e doveri degli alunni

Per promuovere e sostenere il processo di formazione e orientamento proprio della comunità scolastica a tutti gli alunni, senza alcuna distinzione, sono riconosciuti i seguenti diritti:

  • alla libera espressione del proprio pensiero, nel rispetto delle opinioni altrui;
  • all’informazione e alla formazione sulla sicurezza;
  • ad un ambiente salubre e sicuro;
  • al rispetto della cultura e della Religione espressa dalla comunità alla quale essi appartengono;
  • alla riservatezza;
  • alla partecipazione attiva e responsabile alla vita della Scuola;
  • alla continuità educativo – metodologica;
  • ad essere ascoltati;
  • al recupero e al potenziamento delle proprie capacità e al sostegno;
  • alla possibilità di scelta nell’offerta formativa e nelle attività aggiuntive ed integrative;
  • alla valorizzazione dei loro lavori scolastici;
  • alla trasparenza e correttezza delle procedure valutative;
  • alla trasparenza delle procedure relative a procedimenti disciplinari;    
  • ad un’equa distribuzione dei carichi di lavoro;
  • ad essere rispettati nella propria identità personale;
  • a stare bene a scuola.

Per una convivenza civile e rispettosa di tutti, per sostenere il processo di formazione come individui e cittadini, tutti gli alunni, senza alcuna distinzione, hanno il dovere:

  • di conoscere e rispettare le regole;
  • di rispettare l’edificio scolastico, il materiale e il personale;
  • di lavorare con continuità, impegno e precisione;
  • di rispettare gli altri, accettandone le diversità;
  • di rispettare le idee altrui ed essere disponibili al dialogo;
  • di attenersi alle istruzioni impartite circa i comportamenti da tenere in caso di rischi e/o calamità (vedi piano di evacuazione)

I genitori sono tenuti a:

  • far frequentare regolarmente la scuola al proprio figlio;
  • controllare ogni giorno il libretto personale per leggere e firmare le comunicazioni;
  • leggere le circolari e le comunicazioni pubblicate nella bacheca del registro di classe e sul sito;
  • giustificare tempestivamente le assenze (anche con apposito certificato medico per assenze superiori ai sei giorni);
  • controllare l’ingresso a scuola in caso di sciopero del personale scolastico: i genitori dovranno verificare personalmente la mattina stessa la possibilità di entrata a scuola del figlio;
  • venire a prendere di persona, o delegare altri maggiorenni con apposita delega depositata in segreteria di presidenza all’atto dell’iscrizione, il figlio qualora questi dovesse uscire anticipatamente da Scuola;
  • sottoscrivere il patto di corresponsabilità.

I genitori si impegnano a:

  • incoraggiare il proprio figlio allo studio e all’impegno;
  • evitare ritardi nell’ingresso a scuola del proprio figlio;
  •  partecipare alle riunioni fissate per informarli sull’andamento dell’attività scolastica e alle iniziative organizzate dalla scuola;
  •  aiutare il proprio figlio al rispetto delle norme contenute nel presente regolamento.

 

C.F. 82011560271

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.